I nostri Sponsor

myattach.eu
003.png
Home arrow Risorse arrow Glossario della Moda arrow Q - Z
Q - Z Stampa

REQUEST:

richiesta, il termine viene usato spesso associato a "option" (vedi alla voce relativa) , una “request for option” è una richiesta di opzione da parte del cliente per le prestazioni di una modella o un modello per le proprie esigenze commerciali. Il plurale è "requests".

 

SCOUTING:

la parola inglese che deriva dal verbo "to scout", ricercare, fa riferimento ad una delle attività cardine di una agenzia di modelle e modelli. E' l’operazione di ricerca effettuata da personale esperto dell’agenzia di moda con lo scopo di trovare volti nuovi da lanciare sul mercato - da cui il termine "talent scout", molto usato nell’ambito cimenatografico. Lo scoting può avvenire sia su territorio nazionale che all’estero (vedi la sezione dedicata all’Agenzia di moda).

Trovate maggiori informazioni sullo Scouting nella sezione dedicata. 

 

SHOE:

scarpa, il termine inglese usato al plurale “shoes” e seguito da una cifra indica nel composit il numero di scarpe della modella o del modello.

 

SHOOTING (o SHOOT):

sottintende “photographic” o “photo”, dal verbo “to shoot”, sparare, ma anche riprendere con una cinepresa o una macchina fotografica. Lo “shooting”, anche detto “shoot”, è un servizio fotografico relativo ad un lavoro commissionato da un cliente ad un fotografo; è una sessione fotografica  in  cui vengono realizzate più pose. Il termine fa anche semplicemente riferimento al test fotografico realizzato per una modella o un modello per la stampa di foto da inserire nel book.

 

SHOW:

è il cuore pulsante della moda, la sfilata in passerella. Le cosiddette stagioni delle sfilate sono l’appuntamento più importante del sistema moda; sono l’occasione in cui lo stilista lancia la sua nuova collezione e la presenta ai media e al grande pubblico. Il plurale è "shows".

 

SHOW-ROOM:

non esiste una vera e propria traduzione italiana, il termine è usato in lingua originale. E' il luogo dove lo stilista di moda tiene le sue collezioni a disposizione del cliente. Mentre nel negozio classico la vendita è affidata a personale sperto, nello show-room, oltre al personale che si occupa di ricevere e vendere i capi ai clienti, ci sono una o più modelle o modelli ingaggiati per mostrare l'abito indossato al potenziale acquirente. Nello show-room si reca non solo il cliente privato, ma anche compratori che acquistano più capi della collezione per rivenderli a loro volta.

Il personale dello show-room riceve anche richieste da parte di fotografi o stylists per l'utilizzo dei capi per servizi fotografici. Nella maggior parte dei casi la cessione dei capi è a titolo gratuito, talvolta invece si tratta di un vero e prorpio noleggio.

 

SLEEVE:

manica, “shirt sleeve” manica di camicia; la misura della manica appare raramente sui composit dei modelli (uomini), quando capita è espressa sia in centimetri che in “inches” (vedi alla voce “inch”). La misura della manica si prende appongiando un capo del metro alla base del collo e tirando il metro morbidamente fin sul polso. 

 

STAGE:

nella moda il termine indica la passerella sulla quale le modelle o i modelli sfilano durante la stagione delle sfilate o in altre occasioni. Il significato primario del vocabolo inglese è palcoscenico e la passerella è senza dubbio il palcoscenico dove va in scena la moda. Un altro termine, usato soprattutto negli Stati Uniti, per indicare la passerella è “catwalk” (vedi alla voce relativa) ed è usato per lo più al plurale.

 

STYLIST:

è la persona che procura tutto quanto necessario per realizzare il servizio fotografico o il test fotografico, dagli abiti agli accessori. Concorda con il fotografo e con il responsabile dell’agenzia un certo stile da seguire, anche sulla base della “cartella colori” della persona da fotografare, cioè il suo aspetto fisico: colore dei capelli, della carnagione, degli occhi, proporzioni e modo di porsi. Nel caso in cui la/lo stylist stia lavorando con un cliente per la realizzazione della sua campagna pubblicitaria l’abbigliamento e gli accessori utilizzati saranno forniti dal cliente e la/lo stylist lavorerà in sinergia con il cliente al fine esaltare il prodotto pubblicizzato. Il plurale è "stylists".

 

SUIT:

termine che ha più significati importanti, fra i quali anche causa, nel senso di azione legale; un altro significato, che è quello che riguarda il mondo della moda, è abito da uomo. Il termine compare talvolta sul composit dei modelli uomini ad indicare la taglia dell’abito indossata, molto più di frequente compare semplicemente la voce “size”, taglia. 

 

TEST:

sottintende l'aggettivo "photographic" ed indica il servizio fotografico. Di solito è commissionato dall’agenzia al fotografo al fine di avere una serie di foto da inserire nel book per la modella o il modello appena arrivata in agenzia, oppure per aggiornare il book di una modella professionista per esempio dopo un cambio di look (un taglio di capelli).

Informazioni, approfondimenti e suggerimenti a questo link interamente dedicato al Test Fotografico

 

TRENDY:

alla moda, che segue la moda del momento. Una cosa che è trendy oggi, può non esserlo più fra sei mesi.

 

WAIST:

è la vita nel senso fisico del termine, cioè la misura della circonferenza vita. Il termine è usato sul composit della modella o del modello seguito dalla cifra che indica la misura, espressa in cm o"inches" (vedia lla voce relativa).

La parola inglese che indica la vita nel senso di esitenza in vita è "life".

 

WELCOMING:

letteralmente dall'inglese dare il benvenuto. E’ un insieme di operazioni che il personale addetto dell’agenzia di moda compie quando arrivano una modella o un modello nuovo in agenzia. Maggiori dettagli nella sezione Welcoming all'interno della descrizione dell'Agenzia di modelle e modelli.

 

WORK:

significa lavoro; nella scheda modella, che sia cartacea o che si tratti di una schermata video di un programma per la gestione modelli, il termine viene usato per indicare i giorni di lavoro della modella o del modello.